Intervista a Salvatore Silvano Nigro

Salvatore Silvano Nigro è professore ordinario di Letteratura presso la IULM di Milano. E’ stato critico militante di «Paese Sera» e redattore, presso la casa editrice Laterza. Collabora al domenicale del «Sole 24 Ore». È stato fellow a I Tatti della Harvard University. Ha insegnato a Parigi (alla Sorbonne e all’École Normale Supèrieur), a Tours (Université Rabelais), a New York (New York University), a Bloomington (Indiana University), a Pisa (Scuola Normale Superiore). Nel 2002 la Chicago University gli ha conferito una laurea honoris ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

Intervista a Viola Di Grado

Viola Di Grado è nata a Catania e vive a Leeds. A 23 anni è già vincitrice del premio Campiello  opera prima 2011  con il libro Settanta acrilico trenta lana (Edizioni e/0). Di lei Giulio Ferroni ne Il Manifesto scrive: "La ventitreenne Viola Di Grado, con Settanta acrilico trenta lana, ci dà una formidabile prova di scrittura: entro la rappresentazione di un mondo cupo e lacerato, tra malessere, degradazione, desiderio, rabbia verso il mondo che rovinosamente precipita".   Hai ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

Dalla gola del leone

La scena del lettore interpellato dal suo autore mentre si muove all'interno dei tram o cerca di adagiarsi sul divano di casa con il suo libro in mano  è a noi alquanto familiare e risponde, in parte, alle esigenze legate ad una o, meglio, a più definizioni di 'lettura'. Ma è nel passaggio dal concetto di lettura a quello di critica che si mostra la patina, appena percettibile, di distinzione tra le due funzioni. Un testo ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

Bruno Caruso e la realtà della memoria

Artista eclettico, impegnato, Bruno Caruso dà vita ad un’arte che riassume in sé l’elemento pragmatico e quello intimistico-astratto. Si possono citare le sue opere per comprendere questa fusione che spesso si traduce in un'osmosi tra storia sociale e cattura artistica. Il dopoguerra segna per l'artista un momento di ricognizione della condizione malinconica in cui vive l’uomo e la visione delle macerie, delle devastazioni causate dai bombardamenti diventano elementi principali su cui porre l’attenzione. “Imponderabile e impalpabile…la memoria risiede ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

L’E-book e il futuro del libro

Come non immaginare in questi anni di trasformazioni tecnologiche la possibilità di veder rivoluzionate quasi tutte le  nostre abitudini, quelle a cui per nulla al mondo penseremmo mai di rinunciare? E’ chiaro che non si tratta in tal caso di vedercele sottrarre, ma solo di vedere modificate la forma in cui queste fino ad ora sono state preservate. Tra le svariate abitudini, come non pensare alla lettura nel passaggio secolare dalla carta al digitale? Ci invita a ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi
Galleria virtuale
Gianni_Berengo_Gardin_Visorehopper_morninghopperhopper-chop-sueyEdwardHopperedward_hopper_summer_interiorBerengo GardinBerengo Gardinedward_hopper