Archivio: gennaio 2011

Cattelan: arte immorale?

Come diceva Matisse: “Un’arte puramente intellettuale non può esistere”, nel senso che non può ritenersi completa, così come non può esserlo un’arte che sia colta dai soli sensi. Ai nostri giorni, in particolar modo, sembrerebbe che lo spessore del concetto abbia sostituito gli elementi formali e tradizionali di un’opera d’arte. Inevitabile appare allora il richiamo ad un fautore dell’arte provocatoria e dissacratoria del nostro tempo: Maurizio Cattelan. Il ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

Tra il sacro e il profano

L’arte non ha prezzo, sembra un epiteto trito questo, sentito da secoli. La sua natura non rientra nella dimensione sublunare; eppure, lui,  l’artista, l’artefice di quel paradiso che può essere solo in parte colto da occhi estranei, un  prezzo lo paga. La sua esistenza è travagliata, affine a quelle strade tortuose e impraticabili, dove dietro ogni cespuglio si nasconde un fosso che talvolta si rivela un dirupo.  Somiglia ai tratti grumosi  di colore che ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

L’Arte senza confini

Porsi il problema dei rapporti tra arte e scienza significa partire dal presupposto che l’arte possa essere certe cose e non esserne altre. Significa cioè ipotizzare dei confini. Credo che i confini disciplinari dell’arte siano ristrettezze recenti, che non hanno caratterizzato l’arte nei tempi passati e che bisognerebbe rimuovere. È un’idea che mi fa venire in mente lo Specifico filmico e quei tremolanti elenchi di particolarità che avrebbero dovuto circoscrivere le ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

I fiori dell’Islam

Dalla volontà della stilista Arcangela Aiello di denunciare il ruolo della donna nei paesi musulmani, in piena contestazione allo splendore della cultura Islamica, nascono  Sette abiti gioiello, vere opere d’arte, meticolosi ricami preziosi, interamente realizzati a mano, con dettagli minuziosi ed un’efficace sintesi tra la policromia dell’arte e l’originalità del rigo sartoriale. Il risultato finale è una collezione femminile e preziosa. Il tutto unito alla volontà di mantenere ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

Il cappotto di Proust

Non potevo non rivolgere delle domande a Lorenza Foschini, autrice  del libro Il cappotto di Proust, pubblicato dalla Mondadori. Libro nato da una casualità, che pone una non lieve luce sulle postume, ed intime, vicissitudini proustiane. Biografia dell’autrice Lorenza Foschini vive a Roma, ha lavorato per Radio Rai, è stata a lungo conduttrice del Tg2, ha diretto il palinsesto di Rai Notte, autrice e presentatrice di programmi di grande successo come “Misteri”, ...
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi
Galleria virtuale
Gianni_Berengo_Gardin_Visorehopper_morninghopperhopper-chop-sueyEdwardHopperedward_hopper_summer_interiorBerengo GardinBerengo Gardinedward_hopper