Lo Specchio

Una sezione dedicata esclusivamente alle interviste ad importanti esponenti dei vari linguaggi noologici, artistici, letterari dell’età contemporanea: fotografi, pittori, scrittori, attori, scienziati, (artisti e intellettuali in senso ampio), che hanno lasciato il segno, e/o  che, in questi  anni,  vanno aprendo percorsi  decisivi ed importanti, nella Cultura, non solo italiana, ma anche internazionale. Questo vuole essere lo Specchio.
Simbolo collettivo legato alle varie fasi della Storia dell’umanità, caratterizzato da varie sfaccettature semantiche, lo specchio racchiude in sé infinite identità. Dal  suggestivo significato di doppio, attribuitogli da Otto Rank all’interno degli studi antropologici e psicoanalitici, a quello artisticamente mitologico offerto  dal Narciso caravaggesco, lo Specchio  è emblema della brusca (o rassegnata) consapevolezza  della scissione inevitabile che investe la coscienza dell’individuo. E’, più tautologicamente, il riflesso di un sé tradotto attraverso i  ‘comici’ (sarebbe meglio definirli tragici) mascheramenti pirandelliani, o attraverso  i profondi  vuoti musiliani. E’ la voce interiore di Moravia, il grido primordiale di Munch, il flusso di coscienza joyciano, la confessione di Musset. E’ l’autoritratto dei grandi artisti.Ed è soprattutto smascheramento, arresa, dell’intellettuale, condizioni possibili solo nella disinibita riflessione  sulla propria vita e sul proprio operato, civile e/o  artistico.Da qui l’idea di creare, all’interno di biancoarte, una sezione che proponesse  la misteriosa e affascinante dicotomia opera/vita.

S C

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Share on RedditDigg thisShare on StumbleUponShare on TumblrEmail this to someoneCondividi

Inserisci un commento

Vuoi essere avvisato sui prossimi commenti?

Galleria virtuale
Gianni_Berengo_Gardin_Visorehopper_morninghopperhopper-chop-sueyEdwardHopperedward_hopper_summer_interiorBerengo GardinBerengo Gardinedward_hopper